Ultracongelatori da laboratorio
Liebherr
Vai ai prodotti

Gli ultracongelatori Liebherr (ULT) segnano nuovi standard nella sicurezza, le prestazioni, la facilità d'uso e la stabilità della temperatura, specialmente nel range compreso tra -40°C e -86°C. Offrono costi di esercizio contenuti, refrigerazione sostenibile, grandi volumi interni e tantissime funzioni per garantire la sicurezza. 

Conservazione sicura a temperature estremamente basse

Gli Ultracongelatori (ULT) di Liebherr sono un riferimento per la conservazione fra -40°C e -86°C: in termini di sicurezza, efficienza e facilità d’uso offrono tutto il necessario per soddisfare gli elevati standard richiesti nei laboratori e dalle istituzioni scientifiche. Queste apparecchiature vantano ridotti costi di esercizio, raffreddamento sostenibile, un ampio vano interno con dotazioni pratiche e numerose funzioni di sicurezza. 

Basso consumo energetico

Negli istituti di ricerca, gli ultracongelatori rientrano fra le apparecchiature che presentano il più alto consumo energetico. I modelli Liebherr sono tra i più economici presenti sul mercato mondiale. L’efficiente sistema di raffreddamento in combinazione con pannelli sottovuoto altamente isolanti consente un funzionamento ottimale con il massimo risparmio energetico possibile a fronte di costi di esercizio contenuti.

Monitoraggio e sicurezza

Messaggi di allarme in situazioni critiche

Grazie al sistema di monitoraggio a 3 livelli che comprende messaggi di allarme relativi a temperatura, guasti della porta e della rete, funzionalità ampliabili come il raffreddamento di emergenza a CO2 e il monitoraggio online, i campioni conservati all’interno degli ultracongelatori sono protetti nel migliore dei modi. In caso di blackout, il sistema elettronico viene immediatamente alimentato dalle batterie a 12 volt integrate. Inoltre, l’utente viene informato tempestivamente in situazioni critiche al fine di eliminare rapidamente il guasto.

Serratura meccanica

Accesso sempre protetto

La serratura meccanica protegge i prodotti conservati da accessi indesiderati. L’apertura della porta avviene mediante la maniglia a leva in alluminio, ergonomica e antirottura.

Interfacce di collegamento

Per il monitoraggio a distanza, tutte le apparecchiature dispongono di un’uscita di allarme a potenziale libero e di un’interfaccia Ethernet. Attraverso l’interfaccia USB integrata è possibile anche leggere i dati registrati relativi alla temperatura e agli allarmi. Opzionalmente, l’uscita 4-20 mA
consente di integrare il valore della temperatura all’interno di sistemi esistenti per la registrazione dei dati.